Pumptrack – Cos’è?

Un Pumptrack è un percorso costituito da dossi e paraboliche; é molto simile a un percorso BMX, ma specifico per mountain bike.

In verità non esiste una traduzione precisa di Pumptrack, ma i riferimenti sono chiari: track (traccia) e pumping (pompare). L’obbiettivo è quindi di seguire la traccia, il percorso, ossia percorrerlo solo con degli spostamenti del baricentro e lavorando con la parte superiore del corpo, ma senza pedalare.

Un Pumptrack si costruisce in generale con una miscela di terra, cemento o argilla su un terreno pianeggiante. Il tracciato, di una larghezza indicativa di 1.50 metro, è costituito da dossi artificiali di diverse lunghezze e altezze, da curve paraboliche e dune. Per riuscire ad aumentare la propria velocità sono importanti le distanze tra i dossi e il raggio delle curve. Il Pumptrack può essere percorso in tutte e due le direzioni.

 

Pumptrack per cosa?

Un Pumptrack è un luogo d’incontro e un percorso d’allenamento alla tecnica. Un Pumptrack sta alla mountainbike come uno skate park sta allo skate. È un luogo di divertimento, un’occasione in più per praticare la bicicletta lontano dal traffico e dallo stress, un luogo privilegiato per il proprio benessere fisico e per sviluppare la propria tecnica in mountain bike.

Percorrere un Pumptrack è divertente, ma fisicamente può essere impegnativo. Si allena la forza della maggior parte della muscolatura del corpo e anche la resistenza, ma sopratutto si migliora in modo ludico la propria tecnica di guida senza prendere alcun rischio.

Percorrere un Pumptrack è un’occasione per allenare i propri riflessi, inanellando ripetutamente i movimenti del corpo in una specie di danza dove lo spostamento del corpo diventa l’elemento di spinta e di sviluppo della forza cinetica, ossia l’acceleratore della mountain bike.

Ritenute le dimensioni circoscritte, un Pumptrack diventa facilmente un punto d’incontro, un luogo aggregativo per la pratica della mountain bike, un parco giochi sportivo dove si può praticare, guardare e imparare.

 

Pumptrack per chi?

Oggi queste strutture sono regolarmente integrate nei programmi d’allenamento dei Downhiller, Dirt-Biker, Streeter e Freerider per affinare la loro tecnica e migliorare la condizione fisica.

Fra le molteplici qualità del Pumptrack c’è sicuramente l’aspetto dell’uso collettivo: questa struttura non è infatti riservata ai soli biker con fini agonistici, ma può essere percorsa in tutta sicurezza da qualsiasi biker, di qualsiasi età (addirittura dai 5 anni), sia esperto che principiante. La difficoltà infatti aumenta solo con l’aumentare della velocità.

Un Pumptrack può facilmente essere integrato in un percorso formativo e di avvicinamento alla pratica della MTB.

A Mendrisio in primavera si svolge da più di cinque anni un corso di MTB per ragazzi con mediamente 80 partecipanti: il Pumptrack può sicuramente diventare uno strumento formativo supplementare e complementare all’esistente Bikepark costruito nel 2005 dal MoMo Bike.

Le nostre Foto
La prossima Uscita
Meteo Mendrisio

9.1°C
Nuvolosita compatta

Oggi:
12°C / 2°C
Domani Sabato Domenica
13° / 7° 11° / -1° 9° / -2°
MTB-Forum.it
Archivio Articoli
Newsletter